FINALITA’ E OBIETTIVI EDUCATIVI E DIDATTICI GENERALI E TRASVERSALI

Il decreto legislativo n. 59 del 19 febbraio 2004 stabilisce le finalità della scuola primaria (Capo III, art 5) e secondaria di primo grado (Cap. IV, art. 9):

“La scuola primaria, accogliendo e valorizzando le diversità individuali, ivi comprese quelle derivanti dalle disabilità, promuove, nel rispetto delle diversità individuali, lo sviluppo della personalità, ed ha il fine di far acquisire e sviluppare le conoscenze e le abilità di base, ivi comprese quelle relative all'alfabetizzazione informatica, fino alle prime sistemazioni logico-critiche, di fare apprendere i mezzi espressivi, la lingua italiana e l'alfabetizzazione nella lingua inglese, di porre le basi per l'utilizzazione di metodologie scientifiche nello studio del mondo naturale, dei suoi fenomeni e delle sue leggi, di valorizzare le capacità relazionali e di orientamento nello spazio e nel tempo, di educare ai principi fondamentali della convivenza civile.”

“La scuola secondaria di primo grado, attraverso le discipline di studio, è finalizzata alla crescita delle capacità autonome di studio e al rafforzamento delle attitudini, all’interazione sociale, organizza ed accresce, anche attraverso l’alfabetizzazione e l’apprendimento nelle tecnologie informatiche, le conoscenze e le abilità, anche in relazione alla tradizione culturale e alla evoluzione sociale, culturale e scientifica della realtà contemporanea; è caratterizzata dalla diversificazione didattica e metodologica in relazione allo sviluppo della personalità dell’allievo; cura la dimensione sistematica delle discipline; sviluppa progressivamente le competenze e le capacità di scelta corrispondenti alle attitudini e vocazioni degli allievi; fornisce strumenti adeguati alla prosecuzione delle attività di istruzione e di formazione; introduce lo studio di una seconda lingue europea; aiuta ad orientarsi per la successiva scelta di istruzione e formazione”.

Il successivo documento ”Cultura, scuola, persona – Le Nuove indicazioni per il curricolo” – DM 31 luglio 2007) così sintetizza le finalità del primo ciclo di istruzione:

“Il primo ciclo d’istruzione […] ricopre un arco di tempo fondamentale per l’apprendimento e per la costruzione dell’identità degli alunni, nel quale si pongono le basi e si sviluppano le competenze indispensabili per continuare ad apprendere a scuola e lungo l’intero arco della vita.

La finalità del primo ciclo è la promozione del pieno sviluppo della persona. Per realizzarla la scuola concorre con altre istituzioni alla rimozione di ogni ostacolo alla frequenza; cura l’accesso facilitato per gli alunni con disabilità, previene l’evasione dell’obbligo scolastico e contrasta la dispersione; persegue con ogni mezzo il miglioramento della qualità del sistema di istruzione.

In questa prospettiva la scuola accompagna gli alunni nell’elaborare il senso della propria esperienza, promuove la pratica consapevole della cittadinanza attiva e l’acquisizione degli alfabeti di base della cultura.”

Per realizzare tali finalità, la nostra scuola determina i seguenti obiettivi educativi e didattici generali e trasversali, che vengono perseguiti lungo tutto l’arco del primo ciclo di istruzione, in modo graduale e adatto alle età delle singole classi di alunni:

OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

L’alunno:

  • Prende coscienza della propria corporeità, attraverso un armonico sviluppo psico-fisico
  • Socializza in modo equilibrato
  • Matura una personalità armonica
  • Acquisisce un comportamento responsabile ed autonomo
  • Acquisisce un metodo di studio personale e maturo, fondato sul ragionamento e sulla riflessione, più che su uno studio mnemonico

OBIETTIVI DIDATTICI TRASVERSALI

Autonomia di studio

  • porta il materiale richiesto
  • esegue i compiti affidati
  • rispetta i tempi di consegna
  • è fedele e costante negli impegni
  • è concentrato nello studio
  • individua le procedure necessarie per eseguire i compiti e organizza il proprio tempo di lavoro
  • utilizza i suggerimenti per migliorare il proprio lavoro
  • conduce esperienze di approfondimento e ricerca
  • applica le capacità acquisite in nuove ricerche
  • giunge ad elaborare un metodo di studio autonomo, corretto e funzionale

Capacità di scegliere sulla base delle proprie attitudini

  • riconosce  e corregge i propri errori
  • individua e coltiva interessi personali
  • supplisce alle proprie lacune ricorrendo a capacità di altri campi
  • opera scelte personali consapevoli

Conoscenze e abilità per l’utilizzo del sapere

  • riconosce e distingue gli argomenti, obiettivi e metodi propri delle singole discipline
  • sa prendere appunti
  • classifica gerarchicamente conoscenze e obiettivi
  • utilizza la documentazione
  • confronta le argomentazioni
  • collega le conoscenze
  • rielabora personalmente i contenuti
  • si orienta nella multidisciplinarità
  • applica le conoscenze di una disciplina in campi diversi

Diversificazione didattica e metodologica

  • riconosce e utilizza i linguaggi propri delle singole discipline
  • arricchisce consapevolmente il proprio vocabolario
  • si accosta agli argomenti con attenzione storica (collegamento spazio-temporale)
  • realizza un approccio logico-deduttivo
  • riconosce gli obiettivi ultimi e le tappe di un procedimento discorsivo

Dimensione sistematica delle discipline

  • affronta con successo un’unità tematica
  • affronta con successo un’unità modulare
  • recupera le lacune
  • utilizza le conoscenze pregresse
  • anticipa le esperienze

Interazione con gli altri

  • rispetta i ruoli
  • rispetta le regole
  • è corretto nel comportamento
  • rispetta i meccanismi del dialogo
  • controlla le proprie emozioni e reazioni
  • collabora alle attività proposte
  • esprime con chiarezza i propri bisogni
  • è responsabile nelle mansioni affidate
  • riconosce le doti altrui e le valorizza
  • gestisce le situazioni di conflittualità
  • si confronta con posizioni diverse
  • motiva le proprie opinioni con spirito di tolleranza

Orientamento

  • individua le proprie capacità
  • gestisce in modo equilibrato le proprie risorse
  • è attento alla realtà sociale
  • realizza i progetti in collaborazione
  • interagisce con gli altri costruttivamente
  • riconosce le finalità e le applicazioni proprie delle varie discipline

Strumenti adeguati alla prosecuzione degli studi

  • coltiva curiosità e interesse per argomenti nuovi
  • riprende gli argomenti già trattati approfondendoli
  • sa implementare capacità diverse
  • realizza progetti complessi